• Italiano
  • Tedesco

Impianti fissi analisi vibrazioni e Shock pulse industria 4.0

Le macchine più importanti che impattano sul cuore della produzione si meritano controlli continui con sistemi avanzati e IoT.

Quando un macchinario inizia ad avere problemi ai cuscinetti, agli ingranaggi, ai fissaggi a terra, alle cinghie o a molto altro, la verifica delle vibrazioni è uno dei metodi più efficaci per scoprire le anomalie precocemente ed evitare fermate e costi indesiderati.

Per gli impianti più importanti, il modo oggi più efficace è quello di applicare sensori fissi costantemente monitorati da un software dedicato ed integrato, in ottica IoT ed Industria 4.0.

SPM Instrument è, nel panorama mondiale, leader nella diagnosi dei macchinari che ruotano a basse e bassissime velocità e nei riduttori complessi.

 

Siamo partner ufficiali per l’Italia di SPM Instrument.

Forniamo sistemi fissi di Analisi Vibrazione e Shock Pulse con le incredibili tecniche diagnostiche SPM HD e HD ENV, per cuscinetti ed ingranaggi a bassissima velocità.

Le unità Intellinova® nascono per lavorare in una struttura ramificata. Ciascun terminale controlla da 6 a 32 punti di misura con le tecniche di analisi vibrazioni e shock pulse.

Un sistema centralizzato capace di gestire più unità sia mediante connessione via cavo che wifi contiene il software di elaborazione dati.

Gli impianti possono essere monitorati seguendo lo stato delle macchine dal pannello sinottico o generando allarmi per il sistema aziendale, mediante email o messaggi su cellulari ai tecnici di riferimento.

La modularità è il punto di forza dei sistemi SPM Instrument: è possibile cominciare con un piccolo sistema con 8 punti di misura ed ampliarlo pian piano fino ad arrivare ad un sisema integrato con centinaia di sensori sparsi in più aree dello stabilimento.

Dove non sia possibile utilizzare reti ethernet o wifi è possibile utilizzare il collegamento con rete cellulare per la gestione e lo scarico dei dati di misura.

  • Le unità Intellinova® vengono posizionate al centro delle zone che raccolgono i punti da verificare;
  • I punti di misura possono essere distanti fino a 100 metri dalle unità di controllo ed acquisizione;
  • Le varie unità vengono connesse al computer centrale mediante rete LAN o connessione mobile;
  • Nei punti dove non è possibile cablare si installano i sensori wifi Airius® collegati con acces points;
  • Il computer centrale contiene il software Condmaster Ruby® e gestisce i dati e gli allarmi;
  • Il software Condmaster Ruby® dialoga con i sistemi del Cliente per la gestione dei cicli di misura;
  • Lo stesso Condmaster Ruby® può gestire i dati di macchine controllate con ronde manuali;
  • Il sistema può essere ampliato e integrato nel tempo, in maniera modulare.

Intellinova® Standard 

 Intellinova® Parallel EN e Compact

  • Le fasi di progettazione, installazione e gestione di un sistema fisso di analisi di vibrazione e Shock Pulse Industria 4.0

La soluzione ideale per monitorare costantemente lo spettro di vibrazione e di Shock Pulse dei punti critici dei vostri impianti.

Il progetto Intellinova® per il condition monitoring remoto oppure online si svilupperà seguendo queste fasi:

  • Analisi della situazione degli impianti in campo e raccolta delle informazioni tecniche relative ai punti di misura;
  • Studio della configurazione ed ottimizzazione delle sensoristica necessaria;
  • Installazione del sistema Intellinova®;
  • Configurazione del sistema e del software di analisi dati Condmaster Ruby®;
  • Avviamento ed ottimizzazione del sistema;
  • Formazione del personale del cliente;
  • Acquisizione in continuo dei dati, analisi dei dati anomali e degli allarmi;
  • Diagnosi ed indicazione delle azioni correttive necessarie;
  • Su richesta, analisi periodica dei dati e della condizione degli impianti, con un esperto dedicato, della condizione degli impianti, da remoto.

Il sensore combinato "Duotech" di SPM Instrument
Vibrazioni e Shock Pulse nello stesso involucro

"Duotech" è il sensore capace di integrare la tecnica SPM HD, specifica per i cuscinetti, con le altre tecniche di misurazione di intensità di vibrazione, con la nuova incredibile tecnologia HD ENV.

"Duotech" permette non solo la valutazione del danneggiamento dei cuscinetti volventi ma consente anche la diagnosi della condizione di lubrificazione.

Il metodo SPM è infatti basato sull'interpretazione degli "impulsi di shock", cioè ultrasuoni che si propagano nelle strutture ad oltre 30 kHz e che permettono di verificare accuratamente anche lo stato del meato di lubrificante.

I sensori ideali per i sistemi Intellinova®

Innovatori con la tecnologia Shock Pulse, che da decenni ha rivoluzionato la diagnosi precoce sui cuscinetti volventi, oggi SPM Instrument è presente sul mercato con due innovativi prodotti.

"Airius" è l'innovativo sensore di vibrazione Wifi di SPM Instrument, specifico per impianti dove il cablaggio è complesso o impossibile, come nei magazzini automatici, per i robot o per le navette AGV, ma non solo.

Grazie alla architettura modulare dei sistemi Intellinova®, "Airius" può essere facilmente integrato in un sistema esistente, assieme ad altri moduli Intellinova® o direttamente collegato ad una unità di elaborazione con il software Condmaster Ruby®.

"Airius", oltre alla analisi delle vibrazioni, è in grado di misurare la temperatura delle superfici su cui è installato, per una diagnosi ancora più completa ed efficace.

Il sensore wifi "Airius" di SPM Instrument

DarkWave Thermo ed SPM Instrument saranno presenti in ogni fase del processo, dal primo incontro tecnico, alla messa a regime dell’impianto.

Su richiesta forniamo anche il controllo remoto periodico di macchine ed impianti, con uno specialista dedicato.

Il metodo SPM, oggi nella ultima avanzatissima versione SPM HD, nasce utilizzando specifici sensori che risuonano a 32 kHz, progettati per identificare in modo preciso gli impulsi di tipo ultrasonico che i cuscinetti danneggiati o mal lubrificati trasmettono ai materiali: tali segnali si evidenziano a frequenze superiori ai 30 kHz.

Il metodo HD ENV utilizza invece le tecniche di "inviluppo di vibrazione" per rilevare tutti i segnali deboli che cuscinetti ed ingranaggi trasmettono al macchinario quando il danneggiamento inizia ad essere presente.

Con l'utilizzo di algoritmi avanzati e filtri digitali, oggi i metodi SPM HD e HD ENV sono capaci di rilevare danneggiamenti in cuscinetti ed ingranaggi che lavorano anche ad 1 RPM (un RPM) ed identificare guasti nei cuscinetti già dalla fase 1.

I sistemi Industria 4.0 specifici per gli impianti importanti e per le analisi a bassa e bassissima velocità.