• Italiano
  • Home
  • Condition Monitoring
  • Controlli termografici reti teleriscaldamento – Verificati oltre 1000 km nell’inverno 2019-20
Termografia-teleriscaldament0

Controlli termografici reti teleriscaldamento – Verificati oltre 1000 km nell’inverno 2019-20

I controlli termografici di reti di teleriscaldamento: rapido, affidabile, efficace

 

La termografia è da decenni utilizzata con successo nel controllo della condizione di isolamento e nelle perdite delle reti di teleriscaldamento, in particolare con termocamere montate su autoveicolo.

Noi di DarkWave Thermo operiamo nel settore da oltre 4 anni, con più di 1000 km di rete controllati ogni anno, in tutto il Nord e Centro Italia.

Rispetto ad altre metodiche di ricerca, la tecnica termografica con termocamera montata su autoveicolo garantisce vantaggi indiscutibili rispetto alla verifica con operatore a piedi o con sistemi aerei (drone o aeroplano):

  • si possono verificare agevolmente decine di chilometri di rete per ogni ispezione;
  • una volta rilevata una anomalia i tecnici hanno la possibilità di fermarsi immediatamente e verificare attentamente la situazione;
  • possono immediatamente segnare sul terreno i punti che le squadre di manutenzione dovranno verificare;
  • acquisiscono video termografici radiometrici delle strade verificate, per un secondo controllo, che garantisce la massima accuratezza di misura;
  • essendo in campo, sul posto, possono verificare anche perdite sotto veicoli parcheggiati o in viali alberati;
  • non ci sono problemi di autonomia come per i droni e la fatica fisica degli operatori è decisamente inferiore rispetto al caso di operatore a piedi.

 

Termografia-Teleriscaldamento-automobile
Una delle nostre autovetture aziendali attrezzate con termocamera ad alta risoluzione e testa mobile

 

La nostra squadra opera con due operatori termografici certificati di Livello II secondo la norma ISO 9712 o superiore ed esclusivamente con termocamente 640×480 pixel e lente grandangolare, montate su teste rotanti motorizzate.

Durante la fase di acquisizione i nostri tecnici acquisicono video radiometrici a 7 o 15 immagini al secondo per poter garantire una corretta raccolta dati ed una eventuale seconda analisi, qualora le società clienti richiedano un controllo a posteriori.

 

Termografia-Teleriscaldamento-Panoramica
Immagine termografica panoramica di rete teleriscaldamento con perdita

 

L’utilizzo della autovettura permette alla squadra di fermarsi ed acquisire immagini panoramiche delle anomalie , verificare sotto autovetture o camion o sotto alberi e di tracciare a terra segni che permettano una facile localizzazione della perdita, al mattino seguente.

Inoltre, grazie alla assenza di limitazioni di tempo limite nel tempo di ripresa (diversamente dai droni che necessitano di batteria) e di possibilità di movimento libero (senza necessità di alcun permesso ad operare) le nostre squadre arrivano a controllare oltre 50 chilometri di rete per notte, in condizioni di ripresa favorevoli.

Proprio la grande libertà e flessibilità di movimento permette interventi in tempi rapidissimi in tutto il Nord Italia.

Termografia-rete-teleriscaldamento
Immagine panoramica di perdita in impianto di teleriscaldamento – Tavolozza Grigioferro

 

Il tecnico operatore guida il tecnico conduttore per regolare la velocità e la direzione: in questo modo si può seguire la rete di teleriscaldamento nel modo più capillare possibile per non perdere alcuna anomalia, neanche le più piccole.

Contemporaneamente i tecnici acquisiscono il percorso mediante sensori GPS in modo da garantire la verifica delle attività da parte degli enti committenti e per meglio localizzare i punti anomali.

Termografia-teleriscaldamento-operatore
Analisi istantanea delle sequenze radiometriche del controllo rete di teleriscaldamento 

Per ulteriori informazioni sulle nostre modalità e pacchetti di servizi di analisi termografica di impianti e di reti di teleriscaldamento puoi cliccare qui.

Per approfondire il tema della termografia impianti elettrici ed industriali e per il controllo termografico dei trasformatori e delle sottostazioni, clicca qui.